Azienda

Comitato Unico di Garanzia (CUG)

Deliberazione del Direttore Generale n. 775 del 31/08/2011 - Istituzione

La delibera n. 775 del 31/08/2011 ha istituito il Comitato Unico di Garanzia, secondo quanto previsto dall'art. 21 del D. Lgs. 183/2010.

Sede

La sede è presso l'URP
Via Giustiniani, 2 - 35128 Padova
presso l'Ospedale Giustinianeo - piano rialzato con ingresso dal chiostro
tel. 049 /8213121 - fax 049 8213364
e-mail: cug@aopd.veneto.it

Che cos'è

Il Comitato Unico di Garanzia è un organismo in cui convergono le competenze dei precedenti Comitati per le pari opportunità e Comitato sul fenomeno del mobbing, dei quali assume tutte le funzioni previste dalla legge, dai contratti collettivi relativi al personale delle amministrazioni pubbliche o da altre disposizioni.
Tra i compiti del CUG rientra la predisposizione dei piani di azioni positive, così come previsto dalla Direttiva della PCM del 4 marzo 2011 recante “Linee guida sulle modalità di funzionamento dei Comitati Unici di Garanzia”, in cui si indica che l’Amministrazione pubblica deve essere “datore di lavoro esemplare” chiamata a rispondere delle proprie capacità organizzative anche in relazione alla realizzazione di ambienti di lavoro improntati al rispetto dei principi comunitari e nazionali in materia di pari opportunità, benessere organizzativo, contrasto alle discriminazioni e mobbing.

Composizione

PRESIDENTE:
Biancarosa Volpe

COMPONENTI:
Maria Giuseppina Benvegnù
Giuseppina Bonaccorso
Greta Bordignon
Alberto Carraro
Carla Cremonese
Elisabetta De Robbio
Fiorella Frizzarin
Gabriella Guarnieri
Mirko Tognon
Michela Zanella
Simonetta Bettella
Floriana Gallo
Elisabetta Lenzini
Luisa Longhini
Carla Malgarise
Filippo Marino
Chiara Migliozzi
Giovanna Pisana
Mirta Rostellato

Formazione e Convegni

Al fine di promuovere le tematiche delle pari opportunità e del benessere organizzativo all’interno dell’ente, il CUG incentiva la realizzazione sia di corsi di formazione sia convegni (azione n.5 del piano delle azioni positive).
Di seguito si elencano i principali già realizzati:

Corsi di Formazione:n. 6. 24 edizioni svolte per un totale di quasi 1000 partecipanti. Elenco:

“Il leader che allena il talento”./ “Il ruolo della dimensione corporea e gestuale nelle professioni d’aiuto e le relative strategie per migliorare il benessere dell’operatore”./ “La LEADERSHIP POSITIVA: come esercitarla per aumentare il benessere dei collaboratori, e quindi dei pazienti e dei loro familiari: (riferimento anche alla legge 81/2008)”./ “Ma come a far tutto”./ “Il ruolo dei fattori psicosociali nella dinamica del rischio, dello stress occupazionale e del malessere organizzativo secondo la legge 81/2008. / “Le pari opportunità: processo storico-culturale”(le disposizioni legislative sulla tutela).

Convegni e Workshop: n. 6 (2 all’anno), aperti sia al Personale sia alla cittadinanza, in collaborazione anche con stakeholders esterni (CUG dello IOV, Consulta Femminile nel Comune di Padova, Università di Padova, Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri). Elenco:

Convegno “Le parole che violentano: la violenza sulle donne in web”. /Workshop satellite “Il CUG e la Medicina di Genere”. / Seminario “Donna, lavoro, salute: risultati di una ricerca in azienda ospedaliera e IOV”. /Seminario di studio nell’ambito del Progetto “Incentivi ad Aziende Family Friendly”. /Convegno “Medici e professione: un futuro che affascina ancora?”. / Convegno “Il Codice di Condotta: quali responsabilità?

Ricerche promosse dal CUG



Come previsto dal Piano delle Azioni Positive (azione n. 9 e 10), il CUG ha promosso una serie di indagin. Elenco sintetico:

“Balance” - “Lavoro, se, come e quanto. Tempi, strumenti, relazioni e buon senso per la conciliazione”, in collaborazione con il Dip. Di Scienze Statistiche. /“Le attuali forme di tutela della donna lavoratrice con problemi di salute in area sanitaria: problemi e prospettive”, in collaborazione con il CUG dello IOV e la Consulta Femminile nel Comune di Padova./ Indagine di natura qualitativa nell’ambito del Progetto “Incentivi ad Aziende Family Friendly”./ Work-life balance: una ricerca in ambito ospedaliero. Tesi di Laurea. /Questionario sul benessere organizzativo - indagine del Dipartimento della Funzione Pubblica./ Qualità della vita e benessere organizzativo. in collaborazione con la Federazione Regionale Ordini dei Medici e Facoltà di Statistica.



Dall’analisi relativa emerge che il Personale di questa Azienda ha:

- sensazione di contare poco nell’organizzazione e di non essere valutato in maniera adeguata;

- sensazione di far parte di team di lavoro dove è diffuso il pettegolezzo, l’aggressività e il nervosismo;

- difficoltà nella conciliazione vita familiare – vita lavorativa;

- diffusione comunque di un senso di appartenenza all’organizzazione;

- volontà di impegnare nuove energie e di affrontare nuove sfide;

- amore per il lavoro e per i pazienti;

- percezione di elevato valore sociale del lavoro svolto.


Per i medici emerge nello specifico: grande carico di lavoro; evidente processo di femminilizzazione; forte identità professionale e consapevolezza della centralità della competenza; esigenza di maggiori servizi nell’ambito della conciliazione

Progetto Incentivi ad Aziende Family Friendly

L’Azienda Ospedaliera di Padova ha ricevuto l’approvazione del progetto presentato, tramite il Comitato Unico di Garanzia, nell’ambito del bando della Regione Veneto “Progetto Incentivi ad Aziende Family Friendly” (DGR n. 1715 del 7/8/2012)
Obiettivo generale del progetto è promuovere la ricerca e l’applicazione di nuove formule in tema di conciliazione tra vita familiare e vita lavorativa.
La prima fase, di analisi è stata finalizzata a comprendere le esigenze del personale rispetto ai servizi da offrire da parte dell’Azienda in collaborazione con il partner del progetto, l’Associazione di Promozione Sociale “Genitorialità”.
Il Progetto prevede l'apertura del servizio “Punto Famiglia". Si tratta di uno sportello per la famiglia che ha come destinatari tutti i dipendenti che hanno necessità di fruire dei servizi alla famiglia offerti dal territorio (assistenza domiciliare; baby sitter; centri estivi; gruppi acquisto…) e si caratterizza come un intervento orientato a favorire tutti i dipendenti di qualsiasi età, quindi non solo genitori ma anche risorse umane che presentino problemi di conciliazione rispetto a situazioni particolarmente “critiche” di genitori anziani o familiari non autosufficienti, con l’organizzazione di colloqui privati, svolti da psicologi qualificati, a sostegno di persone con situazioni particolarmente complesse.
Il Punto Famiglia ha sede presso il CRAL dell'Azienda Ospedaliera ed è aperto nella giornata del giovedì con il seguente orario: 10.30-13.30; 14.30-16.00 . E' gestito dal personale dell'associazione "Genitorialità".
Attraverso il progetto, che si concluderà il 30 agosto 2015, sarà possibile anche attivare uno o più corsi genitorialità, conflict resolution, team work, secondo le richieste che si raccoglieranno presso il Punto Famiglia medesimo.

E inoltre

- Si segnala che il CUG di questa Azienda è capofila del Coordinamento Regionale dei Comitati Unici di Garanzia della Sanità del Veneto che ha la finalità di sostenere lo sviluppo dei Comitati nei processi inclusivi aziendali come organismi di partecipazione attiva, attraverso l’attivazione di processi di empowerment (sostegno allo sviluppo) del Personale nell’ottica di favorire la valorizzazione globale della persona negli ambienti di lavoro per una sua migliore qualità della vita.
E infine che, grazie al pluriennale impegno nell’ambito del “Benessere Organizzativo”, l'Azienda Ospedaliera di Padova è stata scelta per partecipare al progetto “Audit famigliaelavoro”, promosso dalla Regione Veneto, Assessorato ai Servizi Sociali ottenendo nell'aprile 2014 il certificato di licenza d’uso del marchio “Audit FamigliaeLavoro”. Il processo di Audit ha previsto un'analisi iniziale della situazione interna rispetto alle politiche di conciliazione famiglia e lavoro e la definizione di misure migliorative da introdurre nel prossimo triennio, elaborate dal Gruppo Guida Aziendale
Campagna Bollini Rosa

Menu accessibilità: